Category

POP RUGBY

POP RUGBY

IL RUGBY CON I SOLDI NON E’ PER TUTTI!

E’ vero, non è da tutti cavar soldi dal rugby in Italia. Ci sono tanti luoghi comuni sul rugby visto come mestiere, lo sappiamo benissimo, e tanta considerazione sovradimensionata purtroppo, se non in malafede. E’ un mondo già di per se ristretto e per pochi, non ci piove. Lo è per gli equilibri mondiali; lo è per le scelte che non tengono conto di tante realtà ma restringono le possibilità di emergere a pochi percorsi; lo è per uno scenario…

Continua a leggere
POP RUGBY

IL RUGBY D’ESTATE E’ BACCHETTONE!

L’estate non sta finendo, siamo a metà del periodo dell’ozio e del relax. E il rugby di questa stagione? La stagione delle trasgressioni e delle scappatelle, dei progetti futuri e degli illusori amori per sempre? Che fa il rugby d’estate, il bacchettone? Beh, ci riflettevo sotto l’ombrellone, guardando distrattamente dei ragazzini che giocavano a tamburello, altri a pallavolo e alcuni a calcio; per non parlare di quelli che interpretavano a modo loro una qualche forma di pallanuoto a qualche metro…

Continua a leggere
POP RUGBY

I RUGBYLIANS

Eccoli, sono i volti che incarnano il mood pop di Rugbylja e dei rugbylians, Isabella Locatelli e Maxime Mbandà , ritratti qui da Omar Lonardi. E’ una foto che riassume i valori del nostro pop rugby e della modernità che con esso raccontiamo: la differenza, l’apertura, l’inclusione. Isa e Max sono la nostra idea di rugby, del rugby che in Italia si vuol proporre come sistema di relazioni alternativo e non omologato, capace di rappresentare l’innovazione, il desiderio di andare oltre e di sognare che…

Continua a leggere
POP RUGBY

L’ANIMA SARDA DEL RUGBY DI CONA KONA

Cona Kona, la suggestione sarda di un nome e di alcune foto bellissime di questa giocatrice della Shardana Rugby di Nuoro e delle sue compagne di gioco e di vita. Foto e ragazze dai lineamenti particolari, che raccontano di un rugby mediterraneo e ancestrale. La Sardegna è un’Isola differente dalla mia terra, la Sicilia. Ha un’anima più profonda e per certi versi ancorata a un’essenza misteriosa, che non può essere ascoltata solo con la ragione ma entrando in essa dalla…

Continua a leggere
POP RUGBY

RUGBY? CHE SEMPRE SIA GIOCATO, AMEN!

Il rugby più autentico visto e vissuto da Marco Turchetto, E’ la pop inchiesta di #rugbyljamagazine sul rugby italiano e sulla sua comunicazione . 18 APRILE 19:35:58 ( il dinamico Siciliano da Taormina) RUGBYLJA: ” Ciao, tutto bene? Ti lancio alcuni spunti per una delle nostre consuete carrellate di opinioni da parte di addetti ai lavori del rugby e dei media: È possibile raccontare in modo nuovo il #rugby ad una società sempre più distratta e superficiale? Domanda che ne…

Continua a leggere
POP RUGBY

LA CRISI DEL RUGBY E’ COLPA DEI CLUB NON SOLO DELLA FIR

La pensa così Valerio Amodeo, romano e fondatore di NPR oltre che speaker di Nuvola 61, coautore di ” Mi scusi sua Eccellenza” programma che tra mille difficoltà cerca di dare una panoramica sul campionato italiano di Eccellenza. A Valerio rivolgiamo alcune domande dell’inchesta pop che #Rugbylja, come studio di Digital RP sta conducendo fra blogger e giornalisti del mondo ovale. È possibile raccontare in modo nuovo il #rugby ad una società sempre più distratta e superficiale? Domanda che ne…

Continua a leggere
POP RUGBY

Poca Visibilità? Il Rugby si guardi allo specchio

Ottima annata quella del 1823, birra spumeggiante e barbuta ma che non lascia alcun pelo sulla lingua. Tutto questo, per introdurre la pop chat che rugbyljamagazine ha avuto con Duccio Fumero, blogger di R1823 dopo diversi anni passati a Blogo. Duccio ha il dono di saper spillare la realtà così per com’è, piaccia o non piaccia, schiuma o non schiuma. Dipende poi dai gusti personali, oltre il primo sorso, assaporare le note e i suoi riflessi sul bicchiere come fosse…

Continua a leggere
comunicazione del rugby
POP RUGBY

Comunicazione del Rugby? Boh, forse abbiamo un problema

La pop chat con Paolo Wilhelm sulla comunicazione del Rugby in Italia Paolo Wilhelm, blogger di rugby con “ Il Grillo Talpa” e giornalista musicale a R101, è uno di quei milanesi abituati alle contaminazioni tra linguaggi, generi percorsi professionali. Nel “popolo della comunicazione del rugby” lui rappresenta con Turchetto, Fumero e un certo Raimondi – in parte – la scuola milanese che nel raccontare il rugby segue prospettive “fuori salone”, aperte a percorsi di formazione ed esperienze sfaccettate e…

Continua a leggere
POP RUGBY

Italia, il Rugby è uno sport morto inutile da seguire

pop chat con Roberto Parretta È possibile raccontare in modo nuovo il rugby ad una società sempre più distratta e superficiale? Roberto Parretta, giornalista de La Gazzetta dello Sport e blogger con Rugby4Stupid, ci risponde così, con il suo consueto tono paradossale ma acuto alle curiosità di Rugbylja Magazine. Ci occupiamo di comunicazione e di rugby ed è per questo che altri temi si innescano sulla domanda di partenza, argomenti ancora più impegnativi: ma a noi, il rugby, a cosa…

Continua a leggere
POP RUGBY

A COSA SERVE LO SPORT: DIFFERENZE TRA INGHILTERRA E ITALIA.

Di Andrea Nicotra. In Inghilterra lo sport dei bambini scandisce il ritmo dei week end. E’ la differenza maggiore che si avverte fra lo sport Italia e in Inghilterra. Vivo a Londra, ho rivestito degli incarichi di rilievo nel rugby italiano sia federale che di club, e mi accorgo che certe differenze derivano spesso da luoghi comuni, e da una differenza di cultura dello sport. A ciò che essa serve. La mancanza di impianti da noi addotta a scarsa possibilità…

Continua a leggere