intervista a gianni saraceno

Sicily at Work

RM– “VI.P. ( Vi.ce Presidente) buon giorno! E allora,  a parte il titolo nobiliare che mi racconti sui prossimi eventi in Sicilia? Minirugby in particolare, sviluppo e ovviamente tutto quello che serve a crescere… incontri internazionali compresi… cosa bolle in pentola nella nostra regione così lo mandiamo su Rugbylja Magazine… ciao grazie in anticipo!”

 

GIANNI SARACENO – “ Caro Pancrazio, come sempre siamo impegnati su più fronti: mentre ti scrivo a Caltanissetta è in corso l’allenamento regionale under  14, guidato da Peppe Berretti e staff, che costituisce un ulteriore step per l’individuazione dei  18 atleti che rappresenteranno la Sicilia al Trofeo Caligiuri (Roma, 18 marzo);  io, su indicazione dei tecnici Buscema, La Torre e Leonardi, ho appena diramato le convocazioni per l’ultimo allenamento della Selezione siciliana Seniores al termine del quale verranno scelti i componenti della squadra che domenica 25, inizio alle 15 al campo della Cittadella Universitaria di Catania, incontrerà i quotati svizzeri del Genève Plan-les-Outaes. Mi piace soffermarmi su quest’evento, che riporta in auge il progetto della Selezione – fortemente voluto dal presidente Arancio – e per il quale fervono i preparativi, perché credo che affermi per l’ennesima volta, qualora ce ne fosse bisogno, quanto la Sicilia sia naturalmente vocata ad ospitare questi eventi che coniugano sport, scambio e cultura.”

RM– “ E per i più piccoli?”

GIANNI SARACENO – “ Per quanto riguarda il minirugby, mentre continua l’attività delle Società, abbiamo in cantiere una serie di iniziative; sulla falsariga del Trofeo Sant’Agata, promosso dal Comitato lo scorso 28 gennaio con la partecipazione entusiasta di oltre 100 rugbisti dall’Under 6 all’Under 10, vorremmo proporre nei prossimi mesi delle giornate analoghe – sparse su tutto il territorio – che permettano ai nostri piccoli, provenienti da tutta la Sicilia, di incontrarsi e giocare tra di loro ed alle famiglie di vivere l’atmosfera emozionante del torneo. Naturalmente questi eventi saranno propedeutici alle 3 grandi manifestazioni del minirugby siciliano: il Millemete di Marsala, l’Iqbal Masih di Librino ed il Cappello di Ragusa in cui, come richiesto dal Consiglio Regionale, avrà uno spazio adeguato anche l’Under 6.

Infine – piccola anticipazione – con l’imprescindibile aiuto di Giuliana Campanella stiamo programmando delle attività rivolte specificamente alle Under femminili: giornate in cui le Under  12, 14 e 16 siciliane possano viaggiare e scendere in campo tutte insieme!

Naturalmente, per la realizzazione concreta di tutte le nostre idee, confidiamo nella collaborazione di tutte le Società, consapevoli del fatto che la promozione migliore per il nostro sport sono i campi pieni di bambini felici!”