Beh… forse il buon Clive Woodward non ha mai lavorato e vissuto in Italia 🙂 venendoci solo da turista o per delle partite non ha compreso quello che invece Conor ha capito benissimo e che a Catania viene sintetizzato con una parola: “Jutiti “.

Dive Woodward: “Un giorno dovrà guardarsi allo specchio, non puoi continuare a perdere mentre stai dicendo che stai sviluppando. Non puoi fare due lavori, e lui lo sa. Conor sa come la penso, dal momento che il gioco è diventato professionistico, devi essere un allenatore, non puoi distrarti. Joe Schmidt è un allenatore, Eddie Jones, Pep Guardiola: ci si confonde tra coaching e management”

Beh, ingenuo e puro Clive, all’estero va bene che tu sia messo in un ruolo e faccia solo quello. E’ normale come dovrebbe esserlo. In Italia non funziona e può funzionare così. La specializzazione purtroppo viene chiesta e pretesa solo dalle vittime sacrificali o dai portaborse :). Tutto è a monte da noi e, se non intervieni a monte, la frana prima o poi ti cade sulla testa. 😂🍻 Ieri c’era un racconto di Camilleri in Tv: ” La mossa del Cavallo”. Direi che l’Irlandese ha imparato a parlare e pensare non in Italiano ma in siciliano. E’ meno sprovveduto di quanto sembri anche perchè gli Irlandesi sono i Siciliani del Nord. #rugby #italia #rugbyljamagazine