Eppure le Azzurre hanno infastidito le Inglesi!

E’ l’opinione di uno che ne capisce di rugby femminile con il suo Ladies Rugby Club, tra i più importanti blog al mondo nel settore. E’ Brendan Wallace, Lorenzo Cirri, che per Rugbylja Magazine ci spiega la partita d’esordio di IItaldonne.

RM-  Allora, Lorenzo, da media partner della Italia in rosa, quindi da un punto di vista miratissimo sulla partita: come hai vito questa prima giornata del Sei Nazioni? Le Inglesi sono proprio un altro pianeta?

BRENDAN – Ciao Pancrazio, devo dirti che per certe cose sono rimasto positivamente sorpreso dalle nostre ragazze. Siamo l’unica squadra che riesce (a tratti) a far giocare male l’Inghilterra. Ho il sospetto che loro ritenessero un po’ più facile questa partita ed abbiano giocato il 1° tempo un po’ sottotono. Abbiamo difeso con grinta ed altissima intensità nel 1° tempo, anche se poi questa difesa arrembante l’abbiamo ampiamente pagata nel secondo. Nell’Inghilterra i meccanismi con l’inserimento di alcune nuove giocatrici devono essere oliati un po’, l’Italia ha pagato invece anche la totale inesperienza della panchina. L’Inghilterra di un altro pianeta? Non del tutto, sicuramente si sotto il profilo fisico e quello del gioco al piede. Promossa la nostra difesa, un po’ meno il nostro attacco che a parer mio manca ancora di soluzioni efficaci. Abbiamo retto un tempo, la domanda vera è cosa ci manca per giocare alla pari anche il secondo? (Dal canto mio la risposta ce l’ho, ma poi rischio sempre di dire le stesse cose…)