” Ciao Manu, mi daresti una tua idea su cosa aspetta #Italdonne durante le prossime settimane nel giro del rugby Internazionale? Da Capitana, cosa ti auspichi che avverrà?

Si, Venite a gridare: Vai Italdonne del rugby, un urlo che Rugbylja lancia insieme a Manuela Furlan

Mi piacerebbe, inoltre, che tu eamplificassi l’effetto di quel pugnetto velocissimo ” forza azzurre” che hai messo nel lancio video del #SeiNazioni estendendolo come messaggio alle tantissime ragazzine, nonne, zie e nipoti che seguono il rugby. Perchè venire a vedervi, perchè sostenere questa meravigliosa Italdonne che tuti amiamo?”

” Ciao Pancrazio,

Finalmente sta per cominciare un altro sei nazioni! Ogni anno, un’emozione nuova, diversa e quest’anno con i gradi di capitano. Mi chiedi cosa c’è di diverso? Poco. Nel senso che certamente è un onore rappresentare il mio Paese ma in campo continuerò ad essere me stessa. Avrò il sostegno di Sara, amica oltre che compagna di mille battaglie e questo per me è fondamentale..come fuori dal campo ho l’aiuto e il sostegno di altri due pilastri come Silvia Gaudino e Paola Zangirolami, mie capitane prima di Sara.

Ci aspetta un 6 nazioni molto difficile, che vede in palio la qualificazione mondiale, quindi ci sarà da combattere fin da subito. Abbiamo un gruppo giovane che ha voglia di dimostrare il proprio valore, che non si accontenta. I test match di novembre ci hanno dato la possibilità di trovare la confidenza col nostro gioco per arrivare prepararate a questo importante appuntamento.

Giocheremo tre partite in casa e per poter dare quel qualcosa in più abbiamo bisogno del tifo di tutta la nostra grande famiglia del rugby!

Mi è capitato di parlare con persone che dopo aver visto ha nostra partita, non necessariamente vinta, ci hanno fatto i complimenti perché, dicono, si veda la grinta e la tenacia che mettiamo in campo (“oltre ad essere uno bello spettacolo” riferisco) quindi non ti dico perché le persone dovrebbero venire, ti faccio solo un invito da estendendere a tutti gli appassionati e le appassionate di questo nostro stupendo sport!

Grazie a Rugbylja”
Manuela

ps. Manuela giocherà con una bella cascata di riccioli questo suo Sei nazioni da Capitana, ma Rugbylja le propone una cosa: se arriveremo fra le prime quattro ( e se batteremo l’Inghilterra -torna a quel meraviglioso taglio corto che ti faceva così felice e ti rende ancora più bella ( chiusa nota frivola 🙂