PLAY THE WEBB REVOLUTION, PLAY FOR PEACE!

Lo trovo il selfie più bello e luminoso degli ultimi tempi. Una foto con dentro una grande storia semplice e naturale.

Occhi e sorrisi, espressioni e cuore limpido e forte e sogni, tanti sogni allegri come sempre i sogni lo sono.

E’ il selfie di un ragazzo del Bengasi Rugby, il club libico impegnato nel progetto Rugby 2018 per la pace e il diritto dei bambini di giocare sempre anche in situazioni difficili come quelle vissute nel paese a noi vicino, dall’altro lato del nostro mare mediterraneo.

E Mohamed Bogrien, questo è il suo nome è abbracciato da tanti ragazzini turchi a cui insegna il rugby in una trasferta prevista dal progetto a Istanbul.

 

Guardateli negli occhi, nelle sfumature della pelle e nei colori dell’anima, guardateli a lungo nel loro e nel nostro tempo.

Il rugby senza luoghi comuni è come la vita che fiorisce negli anfratti della stupidità umana divenuta mortificazione della fede e della politica imputtanata con l’economia. Meravigliosa in questo meraviglioso mondo sempre e sempre e sempre.

PLAY FOR PEACE BENGASI INSEGNACI A GIOCARE COL MONDO!