di Xio Roby Zanella

Quando il rugby non deve essere solo uno sport ma educazione.

Dopo qualche anno che giro per i campi da rugby vedo che i ragazzi stanno crescendo fisicamente e tecnicamente e che oltre alla tecnica si continua a farli crescere pure mentalmente con il valore umano che ha il rugby.

Vorrei vedere che i principi che si insegnano ai bimbi del mini rugby possano essere trasmessi pure ai genitori e alle tifoserie se si vuole amare questo sport si deve accettare anche le sue regole fuori dal campo, fatte di rispetto agli avversari e non di inutili schiamazzi verso arbitri o offese inutili,non servono a nessuno anche perchè quando l’arbitro ha deciso di far proseguire l’azione o fischiare il fallo di certo non tornerà indietro nelle decisioni solo perchè il pubblico lo ha suggerito magari con offese verso chi in quel momento non centra nulla,e tanto meno gridare all’avversario che lo porterà a innervosirsi e commettere altri falli idioti.

E poi dovrebbero pensarci i compagni in campo a far si che il giocatore che ha fatto il fallo capisca che certe cose è meglio non farle questo si chiama gruppo e difesa del compagno.

Io non dico che non si deve criticare un fallo al collo o una punizione non data ma andare ad una partita e sentire gridare tutto il tempo contro arbitri e giocatori questo fa perdere un po il fascino di uno sport che nella sua durezza è uno sport fatto di civiltà e lealtà.hai me forse le abbiamo un poperse da noi in Italia e lo si sente pure dai nostri cugini Francesi, oggi si usa di più gridare e offendere.ma quanto bello è sentire il tifo anglosassone fatto di canti incitamenti o al massimo di un rumoreggiare ad un fallo o ad un errore arbitrale,abbiamo avuto testimonianza ieri sera su una partita pro 12 tra Scozzesi e gallesi ad un placcaggio al collo o meglio una decapitazione al giallo dato dall’arbitro il pubblico si è rivolto al gentil giocatore che ha commesso il fallo all’uscita del campo con un applauso di beffa e un bel buuuuuu,ok siamo ad altri livelli e altro rugby.

Penso che questo sport debba crescere molto ancora sia sul campo che sugli spalti mi auguro che ciò avvenga e che possiamo essere sempre fieri di questo gioco e che possiamo sempre entrare in un campo e in una tribuna con la tranquillità di andare a fare o vedere uno sport che sia tale e passare delle piacevoli ore a vedere uno sport e che io amo moltissimo.